COS’È IL PREMIO ARTHÈ

Il premio Arthè è un concorso letterario dedicato a racconti di narrativa di ogni genere, purché inediti e ispirati al tema indicato che, in questa undicesima edizione, è SPAZIO (da interpretare in ogni sua possibile accezione) e coincide con quello della fiera.

La deadline per la presentazione degli elaborati è fissata al 18 agosto 2019.

I finalisti del concorso saranno quattro: al primo classificato andrà un riconoscimento in denaro di 300 euro, e quest’anno sarà premiato anche il miglior autore giovane (minore di 25 anni, per la cui partecipazione dovrà essere).

Tutti i finalisti saranno ospiti di Liberi sulla Carta nel giorno della cerimonia di premiazione, che si terrà presso il polo culturale Santa Lucia, a Rieti, giovedì 12 settembre 2019, dalle ore 20. Nel corso della serata sarà decretato il vincitore.

I finalisti della XII edizione del Premio Arthè sono:

  • Fabio D’Andrea, con “Il piccolo esploratore”
  • Barbara Chiappa, con “Confini”
  • Leandro Lucchetti, con “Valle”

La giuria, a suo insindacabile giudizio, non ha ritenuto di dover assegnare il premio per il miglior autore giovane.

 

Costi e modalità di partecipazione

Ogni autore è tenuto al pagamento di un contributo secondo le modalità indicate dal regolamento.

Tutte le opere devono essere spedite, in formato .doc, .pdf o .txt, senza apposizione della firma dell’autore, all’indirizzo e-mail premioarthe@liberisullacarta.it.

 

I precedenti vincitori del premio

Al centro Andrea Spinelli, vincitore premio Arthè 2018, con Daniela Melone che ha presentato la cerimonia di premiazione e Luigi Lorusso, editore e giurato, che ha consegnato il premio.

  • 2007-2008: Stefano Mariantoni, “La cosa più viva che c’è” (pubblicato da Edizioni Sabinae)
  • 2008-2009: Armando Vertorano, “Un popolo di navigatori” (pubblicato da Edizioni Sabinae)
  • 2009-2010: Anna Rita Franceschi, “Marcovaldo e il diluvio” (pubblicato da Kimerik)
  • 2010-2011: Emma Piazza, “Johann e il torchio di vino” (pubblicato da Kimerik)
  • 2011-2012: Michele Minà, “Passi avanti” (pubblicato da Kimerik)
  • 2012-2013: Polly Russel, “Nell’anno di nostro signore” (pubblicato su LSC Mag, Anno IV n.1)
  • 2013-2014: Luciana Mattei, “Mai più” (pubblicato su LSC Mag, Anno V, n.1)
  • 2014-2015: Matteo Pisaneschi, “L’orologio di Helena” (pubblicato su LSC Mag, Anno VI, n.1)
  • 2015-2016 Rodolfo Dal Canto, “Notturno senza cambio” (pubblicato su LSC Mag, Anno VII, n.1)
  • 2016-2017 Antonio Parlato, “Non c’è verso” (pubblicato su LSC Mag, Anno VIII, n.1)
  • 2017-2018 Andrea Spinelli, “Per amore”

 

Per ulteriori informazioni scrivete a: premioarthe@liberisullacarta.it 

Infoline: 331 9976899